I VIGLIACCHI NON PREGANO

Anno: 1969
Aka:
El Vengador del Sur (Spain) | The Taste of Vengeance (U.S.A.) | Schweinhunde beten nicht (Germany) | Django, ne prie pas (France)
Regia:
Mario Siciliano
Cast:
Gianni Garko, Sean Todd, Elisa Montes, Jerry Wilson, Alan Collins.
Durata:
113 min. eston.
Musiche: Gianni Marchetti

Finita la guerra di Secessione le rappresaglie di banditismo da parte dei soldati continuano: Il giovane Brian viene attaccato in casa propria da un gruppo di soldati. Questi dopo avergli sparato violentano e uccidono la sua giovane moglie. Brian viene soccorso da Daniel e suo fratello Robert e i 3 diventano amici. Di quella notte Brian ricorda soltanto la stella che portavano sul petto quei soldati e col tempo il suo odio per la giustizia lo renderà sempre più spietato. Daniel si staccherà da quel Brian sempre più sadico, fino a lasciarlo per la sua strada. Più tardi Daniel diventerà proprio uno sceriffo che vuol far rispettare la legge ad ogni costo, mentre Brian divenuto ormai uno spietato fuorilegge capo di una banda sanguinaria. Le loro strade inevitabilmente si incroceranno e scontreranno di nuovo.



Scritto da Ernesto Gastaldi da un soggetto di Eduardo Brochero, Mario Siciliano dirige questo Western di buona fattura, in vero stato di grazia il regista mescola sapientemente un cocktail micidiale: il west, il dramma e il delineare in maniera cosi ben fatta la psicologia fragile del bandito Brian e la tragicità degli eventi della sua vita che ne hanno reso uno spietato assassino. E' un film che ha una differenza tra gli altri western di quegli anni, non si sofferma soltanto sull'azione, ma tratteggia tantissimo la profondità dei personaggi, sia i cosidetti buoni, che i classici cattivi. Fondamentalmente Siciliano sottolinea tantissimo l'aspetto del personaggio di John Garko, un sanguinario bandito che altri non era che un uomo buono, impazzito per la violenza che ha dovuto subire e ha visto subire alle persone amate, la sua umanità e bontà, dopo il suo trauma e la sua conseguente follia si trasformerà proprio nell'opposto, non facendogli conoscere più pietà per gli altri essere viventi. Inquadrature perfette e suggestive, attori bravi e una storia favolosa, rendono questo western un film davvero molto bello. Tra i più belli western di Garko e sicuramente il migliore di Mario Siciliano. Questa pellicola si può senza dubbio inserire tra quei piccoli cimeli della cinematografia western italiana, tutto da riscoprire e sicuramente da non perdere.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus