VAYAS CON DIOS GRINGO

Anno: 1966
Aka:
Vete con Dios, gringo (Spain) | Go with God, Gringo (U.S.A.) | Dieu est avec toi, Gringo (France)
Regia:
Edoardo Mulargia
Cast:
Glenn Saxon, Livio Lorenzon, Pedro Sanchez, Aldo Berti, Ivan Scratuglia, Tom Felleghy, Vincenzo Musolino.
Durata:
80 min. eston.
Musiche: Felice Di Stefano

I fratelli Cris uccidono il fratello di Ringo. Quest'ultimo viene però accusato dell'omicidio e quindi viene arrestato. In prigione insieme al suo amico Messico e altri quattro detenuti scappa via. Raggiungono un villaggio in cui si svolge una fiera. Ma vengono riconosciuti e allora prendeno in ostaggio Carmen una ballerina e scappano via. Ringo durante la fuga tenta di proteggere la ragazza uccidendo anche uno della banda. I due si innamorano e Ringo si mette sulle loro tracce dei 4 assassini del fratello per far venir fuori la verità sulla sua innocenza.



Western Diretto da Eduardo Mulargia e cosceneggiato con Vincenzo Musolino. Entrambi avevano già lavorato insieme in Perchè uccidi Ancora. Vincenzo Musolino qui appare anche nel ruolo di Ramon il cattivo principale dei fratelli Cris. Tra gli attori come protagonisti vi è l'attore olandese Roel Bos (alias Glenn Saxson) qui al suo primo spaghetti western. Una curiosità questo attore non sapeva cavalcare, infatti in questo film non lo si vede mai a cavallo. Nel suo secondo spaghetti western, Django spara per primo, va un pò a cavallo dopo aver preso rapidamente alcune lezioni dopo questo film. Un attore che francamente non ho mai apprezzato, anche qui non è che faccia un gran effetto con i suoi capelli cotonati e le sue sopraciglia ben curate. Tra gli attori di gran impatto vi è proprio Vincenzo Musolino nel ruolo dello spietato Ramon, bravo Aldo Berti nel suo classico ruolo da psicopatico alla Klaus Kinski e simpatico anche Ignazio Spalla (Pedro Sanchez) nel ruolo di Messico. Il protagonista del film si chiama Ringo (anche se per tutto il film è chiamato sempre e solo Gringo) il suo personaggio è un pò ambiguo, sembra essere un "buono" dagli alti principi morali, ma poi resta impassibile dinanzi a uccisioni a sangue freddo e rapine in cui prende parte con la sua banda. Carine alcune sequenze di sparatorie, non altamente spettacolari ma ben girate, il finale non è proprio dei più esaltanti come del resto quasi tutto il film, che francamente nella prima mezz'ora è di gran effetto, poi pian piano diventa sempre più scontato e pieno di qualche buco nella sceneggiatura. Musiche di Felice Di Stefano molto simili a quelle di Ennio Morricone (quasi a sfiorare il plagio), complessivamente è un western poco esaltante ma carino.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus