LA VALLE DELLE OMBRE ROSSE

Anno: 1965
Aka:
El ultimo mohicano (Spain) | The Last Tomahawk (U.S.A.) | Der Letzte Mohikaner (Germany) | Le dernier des Mohicans (France)
Regia:
Herald Reinl
Cast:
Anthony Steffen, Daniel Martin, Angel Aranda, Karin Dor, Marie France, Stelio Gandelli.
Durata: 88 min.
Musiche: Francesco De Masi

Un gruppo di pellerossa in combutta con una banda di fuorilegge, tenta di impossessarsi di una casa contenente le paghe dei soldati del forte. Costoro hanno trovato momentaneo rifugio presso una fattoria e da lì cercano di respingere gli attacchi combinati degli indiani e dei banditi. Per piegare gli assediati il capo pellerossa assalta una carovana sulla quale stanno viaggiando le figlie del comandante del reparto che difende la fattoria. A sventare il piano ci si mette un pellerossa e il suo amico bianco Occhio di Falco.



Si tratta di una coproduzione italo-tedesca, questo film è ispirato al leggendario racconto di James Fenimore Cooper, l'anno dopo poi Matteo Cano riporterà di nuovo sullo schermo il racconto, questa volta in maniera più fedele al romanzo con il film L'ultimo Dei Mohicani. Questo film nel complesso è abbastanza accattivante, ha una produzione di tutto rispetto con scene molto spettacolari e sequenze d'azione girate molto bene. Primo western di Anthony Steffen, che qui usa quasi il suo vero nome chiamandosi Anthony De Teff.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus