WANTED SABATA

Anno: 1970
Aka:
Wanted Sabata (U.S.A.) | Wanted Sabata (France)
Regia:
Roberto Mauri
Cast:
Brad Harris, Vassili Karis, Elena Pedemonte, Paolo Magalotti, Gino Lavagetto, Ken Wood.
Durata: 82 min.
Musiche: Vasili Kojucharov

Nel ranch di Sabata, Jim Sparrow di professione bounty killer, uccide il fratello del proprietario, Willy, allo scopo di farlo incolpare. Così avviene; quattro testimoni pagati da Jim lo accusano al processo: Sabata viene condannato all'impiccagione. Ma un salvatore ignoto lancia attraverso la finestra del carcere un'arma a Sabata, che può evadere ferendo il guardiano, il quale viene ucciso da un'altra mano. L'opinione pubblica accusa Sabata anche di questo omicidio, e su lui viene posta una taglia. Mentre viene organizzata la sua caccia, durante la notte un uomo che gli assomiglia uccide a uno a uno tutti i suoi accusatori. La taglia viene considerevolmente aumentata fino a ottomila dollari. Nella caccia, Jim raggiunge Sabata: lo avverte che appena avrà ucciso il giudice, ucciderà anche lui per riscuotere la taglia. Durante l'assenza di Jim, Sabata riesce a liberarsi: convince lo sceriffo della propria innocenza. Insieme raggiungono Jim: lo costringono a confessare. Avviene perciò uno scambio di posti: Sabata, libero e Jim sulla forca.




Roberto Mauri dirige questo discreto western, Brad Harris nel ruolo del protagonista è espressivo come una lavastoviglie, mentre Vassili Karis nel ruolo del perfido Jim è senza dubbio molto più interessante del protagonista, anche se neanche lui tocca grandi vette di interpretazione. Per il resto il film tenta di intraprendere anche alcuni risvolti gialli nella trama, purtroppo senza risultati soddisfacenti, lasciando di "misterioso" solo alcuni punti della confusionale trama. In pratica questo è un western abbastanza mediocre, con un montaggio maldestro, una trama confusa e attori poco incisivi (Gino Lavagetto nel ruolo dello sceriffo non si può guardare con quella capigliatura). Non è un film disprezzabile, ma è una di quelle pellicole che inizia, scorre via e non lascia niente di che. Una curiosità, nell'ufficio dello sceriffo vi è attaccato il manifesto con la taglia di El Puro il protagonista di "La taglia è tua L'uomo l'ammazzo io".

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus