ODIA IL PROSSIMO TUO

Anno: 1968
Aka:
La ley del odio y la venganza (Spain) | Hate Thy Neighbor (U.S.A.) | Hasse deinen Nächsten (Germany) | Le Salaire de la haine (France)
Regia:
Ferdinando Baldi
Cast:
Clyde Garner, Nicoletta Machiavelli, George Eastman, Horst Frank, Robert Rice, Franco Fantasia, Paolo Magalotti.
Durata: 86 min.
Musiche: Robby Poitevin

Per incarico del ricco possidente Chris Malone, il pistolero Garry Stevens uccide Bill Dakota, proprietario della mappa di un giacimento d'oro, e la sua giovane moglie. Ken, fratello dell'ucciso, si propone di vendicare la morte del fratello e di recuperare la preziosa mappa che ora è nelle mani dei due malviventi. Riuscito a fare arrestare Garry ed a farlo condannare per omicidio, Ken deve assistere, senza poter intervenire, alla liberazione del bandito da parte di Chris e dei suoi uomini. La mappa del giacimento è però passata dalle mani di Garry in quelle di Ken, il quale non esita ad offrila a Chris a patto che questi consegni alla giustizia l'assassino dei suoi congiunti. Pur di entrare in possesso della mappa, Chris consegna a Ken il proprio complice ma è a sua volta accusato da questi di essere il mandante del delitto, Chris così uccide Garry, ma è a sua volta sopraffatto da Ken che invece di ucciderlo decide di consegnarlo allo sceriffo perché giustizia sia fatta.




Western girato abbastanza bene, con personaggi molto curati, come di consueto fa Ferdinando Baldi. Film nel complesso da una trama molto semplice e poco esaltante, ma grazie a delle belle e originali trovate questo film riesce ad essere molto interessante. Il tutto grazie anche ad un ottimo cast di attori, tutti bravi e in parte. Su tutti spicca uno straordinario George Eastman, qui forse in una delle sue interpretazioni più riuscite, l'unica pecca sta nel fatto che il regista calca poco la mano sul lato violento e sadico del personaggio, cosa davvero di gran peccato, perchè sicuramente il personaggio di Garry sarebbe stato tra quelli più memorabili dei western italiani. Sarà infatti il cattivo Horst Frank a regalarci i momenti più estremi del film, come quei pseudo-gladiatori che s’ammazzano per dargli spettacolo o come il pozzo coi serpenti su cui viene fatto penzolare Eastman. Meno convincente purtroppo è proprio il protagonista Clyde Garner. Film che nel complesso non annoia mai, ottimo ritmo, bravi attori e belle scene d'azione, pellicola apprezzabili sopratutto sul piano dello spettacolo. Complessivamente questo è uno spaghetti western che non delude.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus