INGINOCCHIATI STRANIERO... I CADAVERI NON FANNO OMBRA!

Anno: 1970
Aka:
The Stranger That Kneels Beside the Shadow of a Corpse (U.S.A.) | Tote werfen keine Schatten (Germany) | A genoux, etranger, les cadaver n'ont pas d'ombre (France)
Regia:
Demofilo Fidani
Cast:
Chet Davis, Hunt Powers, Gordon Mitchell, Ettore Manni, Dennis Colt, Pietro Fumelli.
Durata: 93 min.
Musiche: Lallo Gori

Lazar Peacock, uno spregiudicato cacciatore di taglie, la cui strada è cosparsa di cadaveri, giunge a Palo Pinto, una cittadina ai confini del Messico, nella quale spadroneggia Barrett, proprietario di una miniera d'oro in cui lavorano dei poveri peones. Avendo riconosciuto, sotto le spoglie di Barrett, il famigerato bandito Billy Ring, sul cui capo pende una cospicua taglia, Lazar lo ricatta, riuscendo ad ottenere il versamento di centomila dollari in oro. Allorché Barrett, spalleggiato dai suoi uomini, tenta di riprendersi la somma versata, Lazar accetta la collaborazione di uno sconosciuto pistolero, da poco arrivato a Palo Pinto. Riuscito a sfuggire all'agguato degli uomini di Barrett grazie all'aiuto del pistolero, Lazar cerca di sbarazzarsi anche dell'occasionale compagno. Ma questi riesce ad avere la meglio su Peacock e ad ucciderlo, dopo avergli rivelato di essere il figlio di Stanley, un vecchio ridotto dallo stesso Lazar allo stato di schiavo.




Questo è senza alcun dubbio un bellissimo spaghetti western, sicuramente tra i più belli girati da Demofilo Fidani se non il più bello. Il film non ha una trama complicata, anzi, ma risulta comunque un western di un certo impatto sia visivo che narrativo. La storia è semplice ma accattivante con dei dialoghi striminziti ma molto efficaci e con un colpo di scena finale davvero effficace. Attori tutti molto bravi, su tutti Dennis Colt (Benito Pacifico) in gran forma interpretativa e Hunt Powers in una delle sue migliori prove di grande attore, il personaggio di Lazar a cui da vita è semplicemente indimenticabile, Chat Davis (Franco Borelli) regge bene la parte del protagonista, ma purtroppo viene oscurato da un Hunt Powers straordinario. Il film è retto da una discreta colonna sonora di Gori e un ottima fotografia di Aristide Massaccesi (di cui fà anche una parte nel ruolo di Arizona Massachusset). In conclusione: questo è un ennesimo piccolo gioiello del cinema western italiano. Da non perdere.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus