HAI SBAGLIATO... DOVEVI UCCIDERMI SUBITO!

Anno: 1972
Aka:
La muerte llega arrastrándose (Spain) | Kill the Poker Player (U.S.A.) | Poker d'as pour un gringo (France)
Regia:
Mario Bianchi
Cast:
Robert Woods, Francisco Brana, Ivano Staccioli, Nieves Navarro, Ernesto Colli, Omero Capanna.
Durata:
89 min. eston.
Musiche: Carlo Savina

Incaricato delle indagini relative alla rapina alla banca di Hanavylle compiuta da tre uomini, dei quali uno ha ucciso gli altri due per non spartire il bottino, Django Ginsburg comincia il suo lavoro presentandosi come Jonathan Pinkerton dei Lloyds di Londra. Sono tre le persone di cui ha motivo di sospettare: Clinton, proprietario di un grande ranch ma economicamente prossimo al disastro a causa della sua passione per il gioco; Karl, proprietario del saloon e marito dell'infedele Kate; Torres, scienziato e collezionista di velenosi serpenti. Messo in condizioni di doversi difendere da false accuse d'omicidio, Django rivela la propria identità di agente federale allo sceriffo e sembra ottenerne l'appoggio. Ma dopo una serie di vane indagini, ritrova uccisi i sospettati, Ancora una volta tutto si è svolto in modo che la responsabilità dei delitti cada su lui. Però Django scioglie ugualmente l'imbrogliata vicenda: scopre nello sceriffo e nella sua amante Kate i responsabili: li fa confessare e poi durante un conflitto è costretto a ucciderli.



Western scritto e diretto da Mario Bianchi. Confezionato con ingredienti tipici del "poliziesco", questo western si serve anche di scene tipiche del genere, articolate però in maniera alquanto confusa, prima di giungere ai dialoghi finali di spiegazione. E' un curioso mix tra western e thriller/poliziesco, non di grande pregio ma curioso se non altro per alcune trovate come quelle dei serpenti a sonagli usati per uccidere, o come altre alquanto infelici tipo il silenziatore montato davanti a una Colt. Il cast è abbastanza buono ma nessuno degli attori da proprio il suo meglio, forse anche grazie a un doppiaggio scandaloso. La trama propone dei personaggi uno più bastardo dell'altro, a parte il protagonista sembra essere in un paese di sciacalli. Complessivamente è un western abbastanza interessante, se non altro per l'ottima suspence, poco o niente dei western tipici, ma è una buona pellicola alternativa.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus