TEXAS, ADDIO

Anno: 1966
Aka:
Adiós, Texas (Spain) | Texas, Adios (U.S.A.) | Django - Der Rächer (Germany) | Texas, adieu (France)
Regia:
Ferdinando Baldi
Cast:
Franco Nero, Jose Suarez, Hugo Blanco, Alberto Dell'Acqua, Elisa Montes.
Durata: 89 min. eston.
Musiche: Anton Garcia Abril

Lo sceriffo Burt Sullivan lascia il Texas per andare in Messico ad arrestare l'uomo che gli ha ucciso il padre tanti anni prima, l'uomo che sta cercando è divenuto un ricco e spietato possidente di nome Cisco Delgado, Burt vuole riportare l'uomo in Texas dove deve pagare i crimini commessi in passato, a seguirlo vi è il giovane fratello Jim. La caccia sarà lunga e piena di pericoli fino all'epilogo finale quando Jim scoprirà di essere il figlio di Delgado e Burt regolerà i conti.



Ferdinando Baldi gira un'ottimo film, anche se la storia non è tra le più originali questo resta un bellissimo western italiano, straordinaria anche la frase che ripercorre il film: "Vivo o morto tu verrai nel Texas con me" scene d'azione girate con cura e con vero mestiere, dialoghi straordinari e un Franco Nero perfetto e spietato, sicuramente questo film è uno tra i più belli girati da Ferdinando Baldi, che aggiunge un'altro tocco originale per l'abbigliamento di Franco Nero: una bellissima ed insolita giacca di pelle. Capolavoro indiscusso del western all'italiana.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus