IL TEMPO DEGLI AVVOLTOI

Anno: 1967
Aka:
Tiempo de Violencia (Spain) | Last of the Badmen (U.S.A.) | Zeit der Geier (Germany) | Quand les vautours attaquent (France)
Regia:
Nando Cicero
Cast:
George Hilton, Frank Wolff, Eduardo Fajardo, William Bogart, Pamela Tudor, Femi Benussi.
Durata: 92 min.
Musiche: Piero Umiliani

Kitosh, giovane cow-boy alle dipendenze di Don Jaime Morelos, viene fatto picchiare a sangue dal suo padrone, del quale aveva corteggiato la frivola consorte. Pieno di rancore e di odio, Kitosh lascia il ranch e inizia la vita del fuorilegge, unendosi a un famigerato bandito, Tracy il Nero. Ben presto però sorgono dei contrasti tra i due, perché Kitosh uccide solo quando è costretto a farlo mentre Tracy ha il gusto del delitto. Così con il piano di Tracy i due rapiscono la moglie di Don Jaime e chiedono una forte somma per il riscatto della donna. Pur di riavere sana e salva la moglie, Don Jaime accetta di sacrificare tutto il denaro di cui è in possesso e si reca personalmente a consegnarlo ai due fuorilegge. A questo punto Tracy, approfittando della buona fede di Kitosh lo disarma e si accinge ad ucciderlo, per fuggire indisturbato con tutto il denaro. Kitosh affronta Tracy e benché ferito riesce ad avere la meglio sul rivale uccidendolo. Restituito a Don Jaime il denaro del riscatto, il giovane si allontana, deciso a ricostruirsi una nuova vita.



Western che sfrutta il nome del personaggio di Kitosh, anche se George Hilton qui ne riprende solo il nome. Film all'epoca considerato uno dei western più violenti e crudeli per alcune scene e personaggi. Pellicola sorretta da un cast di ottimi attori che rendono questo film piacevole e interessante anche grazie a una singolare sceneggiatura. L'originalità di questo film sta infatti proprio nei personaggi: Frank Wolff veste i panni di Tracy Il Nero, che è un sadico epilettico psicopatico, che in una scena brucia viva una donna mentre in un altra inchioda un uomo su una porta. In pratica un personaggio tra i più estremi del panorama del western all'italiana. Anche se alcune scene sono un tantino tirate per le lunghe e le scene d'azione non sono tanto spettacolari, questo resta nel complesso uno tra i western cult all'italiana. Sopratutto per l'originalità dei personaggi che Nando Cicero ha saputo caratterizzare. Western che difficilmente delude.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus