TEDEUM

Anno: 1972
Aka:
Tedeum (Spain) | Sting of the West (U.S.A.) | Tedeum - Jeder Hieb ein Prankenschlag (Germany) | Te deum (France)
Regia:
Enzo G.Castellari
Cast:
Jack Palance, Lionel Stander, Giancarlo Prete, Francesca Romana Coluzzi, Eduardo Fajardo, Riccardo Garrone.
Durata: 94 min. eston.
Musiche: Guido & Maurizio De Angelis

In una baracca putrescente, padre, madre, figlio (Tedeum) e nonno si insultano e si picchiano furiosamente, ma a modo loro si vogliono bene, e poi dispongono del documento di proprietà di una miniera ricchissima. Mister Grant acquista all'asta, da lui manovrata, tutti i documenti a prezzi irrisori, col proposito di mettere le mani sull'autentica miniera. Nella vicenda di imbrogli, agguati, baruffe colossali, si inserisce un falso prete (in realtà, è un evaso su cui pende una taglia). Tutti i personaggi, divisi in bande opposte, si ritrovano nella piscina di un bagno pubblico, dove il documento diventa fradicio e stinto, e quindi inservibile. Infine, confluiscono in un penitenziario, al centro del quale sta il pozzo che immette nell'ambita miniera.



Anche se il film ha un cast di tutto rispetto, l'impasto farcito di stupidità e di trovate con un umorismo idiota, ne rendono un vero guazzabuglio, che umilia sia il western-parodistico che quello classico. La trama è poverissima e poco appassionante anche gli attori sono quasi tutti fuori parte, Jack Palance attore di indubbio carisma, perfetto nei suoi classici ruoli del cattivo ma che è quasi impossibile volerlo rendere anche simpatico e divertente, Lionel Stander nel ruolo del padre del protagonista, si limita a "comparsate" che non lasciano alcuna incisività ne visiva e ne narrativa. In più, la pellicola è infarcita di espressioni in chiave religiosa, che vorrebbero far ridere e producono invece soltanto fastidio. Anche il nome del protagonista Tedeum interpretato da Giancarlo Prete, viene dal latino Te Deum laudamus, inno cristiano che significa "Dio ti lodiamo". Anche le musiche dei fratelli De Angelis questa volta funzionano davvero poco. In pratica Enzo Castellari tenta maldestramente di emulare i successi al botteghino di quell'anno del Trio Barboni/Hill/Spencer con Trinità, ma il risultato è molto distante e ne viene fuori soltanto una pellicola altamente noiosa.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus