LA TAGLIA E' TUA... L'UOMO L'AMMAZZO IO

Anno: 1969
Aka:
El Puro se sienta, espera y dispara (Spain) | El Puro (U.S.A.) | El Puro, la rancon est pour toi (France)
Regia:
Edoardo Mulargia
Cast:
Robert Woods, Marc Fiorini, Mario Brega, Rosalba Neri, Aldo Berti, Gustavo Re, Maurizio Bonuglia, Mariangela Giordana, Giusva Fioravanti.
Durata: 102 min. eston.
Musiche: Alessandro Alessandroni

El Puro, un pistolero rovinato dall'alcool, su cui pende una taglia di diecimila dollari, trova temporaneo rifugio presso una ballerina di un saloon, Rosy, che ha avuto pietà del suo stato. A sua insaputa; cinque uomini lo tallonano, per ucciderlo e riscuotere il premio. Seguendo un suo amico, il vecchio Fernando, costoro scoprono il suo nascondiglio, ma quando vi irrompono El Puro non c'è. Questi picchiano Rosy fino ad ucciderla per farla parlare. Incolpato della morte di Rosy, il pistolero finisce in carcere, ma Fernando lo libera con un abile stratagemma. Nuovamente capace di usare la pistola, El Puro affronta la banda, ridottasi a tre uomini, poiché Shorty uno della banda ha preferito andarsene dopo che El Puro ne aveva ucciso un altro. Nel duello che ne consegue uccide anche gli altri tre, poi si mette in viaggio ma Shorty, appostato lungo il cammino, lo uccide a tradimento: la taglia è sua.



Film che gode di un alone di culto tra gli appassionati, specie tra coloro che apprezzano le bizzarrie più sfrenate. Questo western per le scene e i personaggi che vengono proprosti si può forse catalogare secondo solo a "SE SEI VIVO SPARA" di Giulio Questi. Girato da Edoardo Mulargia, questa pellicola è circondata da un certo mistero anche per quel che riguarda la regia. Mulargia si è infatti distinto sempre per i suoi western più che altro "sparatutto" e non certo per western dalle idee bizzarre e innovative. Molti dicono che lo zampino della sceneggiatura sia stato maggiormente degli attori, su tutti Robert Woods e Marc Fiorini, che condiscono questa pellicola con scene di estremo sadismo e insana originalità. Mulargia non inventa nulla di grande sotto il profilo visivo, si limita all'ordinaria amministrazione per quel che riguarda la componente tecnica. Ma quello che sconvolge e che rende sicuramente questo film uno dei western cult italiani, è l'originalità dei personaggi e delle sequenze, forse anche troppo avanti per l'epoca. Il film infatti ebbe incassi irrisori per poi esplodere 30 anni dopo e non solo tra gli amanti dei western. I motivi che fanno di questa pellicola un cult come pochi sono davvero tanti. In primis questo film non ha protagonisti, ho meglio ha un protagonista tale Robert Woods/El Puro ma è un personaggio già sconfitto dalla vita e destinato per quanto ci provi sempre alla sconfitta. Già questa era una cosa che nessun regista avrebbe inserito in un film in quegli aAnni, figurarsi poi in un western. I suoi nemici sono dei bounty killer, che di solito hanno avuto quasi sempre il ruolo dei cosidetti "buoni", qui invece, chi è un pedofilo assassino (Mario Brega) chi uno schizzato psicotico (Aldo Berti) chi un sadico omossessuale (Marc Fiorini) quest'ultimo addirittura dopo che Aldo Berti ha massacrato a pugni in faccia Rosalba Neri, si abbandona in un bacio, in una delle rare scene omosessuali dei western italiani. In più vi è la scena folle di una vecchia che vaga per il paese convinta di trovarsi all'inferno (idea che sarà poi ripresa da Castellari in Keoma), Robert Woods alle prese con allucinazioni visive che si manifestano d'improvviso e sembrano a volte non essere innescate dall'alcool, il pestaggio violentissimo a scapito di Rosalba Neri e tanto altro. In pratica questo è un western lontano anni luce da tutti i classici spaghetti westen, girato male e montato anche peggio, ma ha dialoghi affascinanti e con una sequenze finale da antologia (Robert Woods che sfida Marc Fiorini su una sedia a dondolo in mezzo a una città fantasma... scena indimenticabile). In più una grande interpretazione sia di Robert Woods che di Marc Fiorini, entrambi assolutamente straordinari. In pratica, questo è un western affascinante e di rara originalità, in pratica assolutamente da vedere.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus