STARBLACK

Anno: 1966
Aka:
Estrela Negra (Spain) | Starblack (U.S.A.) | Django - Schwarzer Gott des Todes (Germany) | Johnny Colt (France)
Regia:
Giovanni Grimaldi
Cast:
Robert Woods, Elga Anderson, Franco Lantieri, Renato Rossini, Graham Sooty, Harald Wolff.
Durata: 91 min. eston.
Musiche: Benedetto Ghiglia

In un paese del Nuovo Messico, dove spadroneggia un banchiere di nome Curry, giungono Johnny e il suo fedele servitore sordomuto. Nel frattempo, preceduto dalla fama di difensore degli oppressi e terribile giustiziere, fa la sua comparsa nella zona un pistolero dalla maschera nera e dalla croce nera sul petto: Starblack. Curry, che invano aspira alla mano di una giovane, Carolina, nell'intento di costringerla ad accettare e contemporaneamente indurre il misterioso cavaliere a svelarsi, impone a tutti i coloni ed allo stesso padre della ragazza di saldare i debiti contratti con la sua banca. Ma entro il termine fissato, tutti si presentano con il denaro alla mano, denaro che hanno avuto da Starblack e che è stato sottratto alla stessa banca. Curry, deciso più che mai a smascherare il nemico, organizza un falso processo e fa condannare a morte il padre di Carolina. Ma Starblack senza scoprire la propria identità, agisce ancora una volta e, solo dopo aver individuato nel giudice il diabolico organizzatore di tutti i soprusi, rivela le proprie fattezze.



Western molto sulla scia fumettistica di "maschera nera", Grimaldi partorisce un western molto spoglio nella storia che non propone nuove idee se non quelle di continui soprusi con scene di azione in cui compare il personaggio di Starblack per fare giustizia. Il protagonista del film è un personaggio molto ricalcato anche su Zorro, soltanto a differenza di questi Starblack non ha nessuna pietà verso i "cattivi", dimostrando in alcuni punti di essere anche più sanguinario dei suoi stessi nemici. Il film come dicevo è molto violento, Starblack non fa affatto economia di piombo, anzi, vi sono sparatorie con decine di morti ammazzati. Grimaldi propone anche alcune scene originali, come quella della vendetta della donna violentata davanti la sua famiglia. Starblack dopo essere intervenuto gli porge la pistola e tenendo l'uomo sotto tiro, lascia che la donna consumi la sua vendetta su l'uomo che gli aveva fatto violenza. In altre invece è un pò più confuso, misteriosa è la scena in cui tutto il paese cerca Starblack e alcuni "cattivi" ci giocano a poker senza insospettirsi minimamente del fatto che stanno giocando con un uomo mascherato. Nel complesso il film non è niente di grande, comunque non risulta essere quasi mai noioso. Robert Woods è abbastanza in forma nelle scene d'azione ma è sicuramente lontano dai suoi più grandi personaggi. Misterioso anche il fatto che Grimaldi mantenga il "segreto" su chi sia Starblack fino a un quarto d'ora dalla fine, visto che dopo 10 minuti già pensi che Starblack sia il personaggio di Johnny (Robert Woods). Altra bella sequenza è la "doppia" sparatoria finale, tra l'altro molto ben girata, anche se il secondo duello e fin troppo esagerato con Starblack che schiva proiettili sparatigli a 2 metri di distanza, saltando a zig zag. Complessivamente è un western che raggiunge la sua sufficienza, se non narrativa sicuramente visiva.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus