I SENZA DIO

Anno: 1972
Aka:
Yo los mato, tú cobras la recompensa (Spain) | Thunder Over El Paso (U.S.A.) | Rache in El Paso (Germany) | Il était une fois ŕ El Paso (France)
Regia:
Roberto Bianchi Montero
Cast:
Antonio Sabato, Enzo La Torre, Erika Blanc, Paul Stevens, Cris Avram.
Durata: 92 min. eston.
Musiche: Carlo Savina

A El Paso è stata rapinata la banca dal bandito Corbancho, sul quale è stata posta una taglia di 15.000 dollari. 400.000 dollari sono stati invece rapinati a Tucson: anche di questa rapina, e dell'uccisione del direttore, tutti attribuiscono la colpa al medesimo bandito. Non sono dello stesso avviso il figlio dell'assassinato direttore, Roy Mac Fallow, chiamato paradossalmente El Santo per il numero di delinquenti uccisi, e il cacciatore di taglie noto con il nome di Minnesota Killer. Alla serie di delitti che si stanno svolgendo tra EI Paso e Tucson si interessano anche Barrett, direttore delle banche riunite, sua moglie Jennifer e lo sceriffo Sam Huston. Minnesota, dopo aver giocato al rialzo rispetto alla taglia posta su Corbancho, accetta la collaborazione di Roy, interessato a scoprire il colpevole della morte del padre: un uomo, deturpato da una cicatrice sul collo è stato l'intermediario tra Corbancho e gli ignoti mandanti. Questa volta i giustizieri penetrano nel covo di Corbancho e lo costringono a rivelare i nomi dei mandanti: Barrett, Jennifer e uno sconosciuto. Ingannando i due coniugi, li costringono a correre, insieme al terzo complice dove sta nascosto l'oro. El Santo dopo aver smascherato il terzo impensabile complice, autore anche dell'omicidio di suo padre, recupera l'oro con l'aiuto di Minnesota Killer, che in realtà era un agente federale della National Bank.



Da un soggetto e sceneggiatura di Maurizio Predaux (regista dello scarso Ramon Il Messicano), Roberto Bianchi Montero dirige questo western avvincente e ricco di colpi di scene. Roberto Bianchi Montero anche se dispone di una trama che non brilla certo di originalità, riesce comunque a realizzare un film accattivante e che non risulta mai noioso. Ottima interpretazione di Antonio Sabato nel ruolo di El Santo e altrettanto ottime le scene d'azione e di sparatorie. In alcuni punti forse il regista gigioneggia un tantino troppo con la vena omicida del bandito Corbancho, ma in compenso in altri da ottimi spunti originali, come ad esempio le scommesse dei banditi sui minuti che può durare in equilibrio un prigioniero con il cappio al collo, prima di finire impiccato. In conclusione questo è un western bello, non memorabile ma ottimamente girato e accattivante nel tenere nascosto fino alla fine il terzo impensabile complice del bandito Corbancho. Musiche eccellenti di Carlo Savina. Spaghetti western consigliato.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus