EHI AMIGO... SEI MORTO!

Anno: 1970
Aka:
Ehi, amigo... descanse en paz! (Spain) | Hey Amigo! A Toast to Your Death (U.S.A.) | Killer Amigo (France)
Regia:
Paolo Bianchini
Cast:
Wayde Preston, Rik Battaglia, Raf Baldassarre, Aldo Berti, Agnes Spaak, Marco Zuanelli.
Durata: 86 min. eston.
Musiche: Carlo Savina

Un fuorilegge, Barnett, e gli otto uomini della sua banda si appostano - dopo averne sequestrato gli abitanti - in un villaggio del Texas, per tendere un agguato a una diligenza che trasporta centomila dollari in oro. A rapina compiuta, mentre i banditi si dirigono verso il loro rifugio in una miniera abbandonata. Un ufficiale, Doc Williams, si getta all'inseguimento dei fuorilegge, deciso a sterminarli. Sventato, con l'aiuto di un vagabondo messicano, El Loco, un agguato tesogli da tre sicari assoldati dal bandito, Williams raggiunge il nascondiglio di Barnett, che uccide assieme a sette dei suoi uomini. L'unico a salvarsi è Blackie, al quale Williams - convinto che sia in possesso dei centomila dollari, introvabili nella miniera - dà una caccia accanita, che si conclude con la morte del bandito. A impossessarsi dell'oro, però, durante la sparatoria alla miniera era stato El Loco, che cerca di rifugiarsi in Messico. Ma Williams scopre l'inganno e riesce a raggiungerlo e a recuperare l'oro.



Western interessante per l'ispirata regia di Bianchini. Purtroppo i personaggi sono poco caratterizzati. Tutto si accentra su un furto di monete d'oro, con un pistolero che si mette all'inseguimento della banda e ne elimina tutti i componenti per vendicare un cittadino assassinato gratuitamente. I personaggi, come abbiamo detto sono stereotipati. Vi è il classico messicano simpatico per forza (interpretato da Zuanelli, in versione direi gitana più che messicana, sempre in sella a un asino e con un cappello da joker in testa) e un bandito stupratore interpretato da Aldo Berti che vuol somigliare a Klaus Kinski. Wayde Preston che dovrebbe essere il protagonista è inespressivo e a tratti sta pure antipatico. Nota di merito va alla bellissima Agnes, sorella meno fortunata di Catherine Spaak, purtroppo le viene concesso poco spazio, ma in quel poco si fa subito notare. Complessivamente è un western che non esalta e non appassiona più di tanto. Bisogna però dire che le poche idee della sceneggiatura Bianchini le mette in scena con bravura. Film comunque mediocre.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus