PREGA DIO... E SCAVATI LA FOSSA!

Anno: 1967
Aka:
Gringo prepara la tumba (Spain) | Pray to God and Dig Your Grave (U.S.A.) | Prie et creuse ta tombe (France)
Regia:
Edoardo Mulargia
Cast:
Robert Woods, Jeff Cameron, Anthony Stevens, William Reed, Simone Blondell, Calisto Calisti, Demofilo Fidani, Giovanni Scratuglia.
Durata: 83 min. eston.
Musiche: Marcello Gigante, Nadin & Bascerano

Fernando, un giovane pistolero messicano ritorna nel suo paese dopo la notizia della morte del fratello. Qui incontra il suo vecchio amico Cipriano e insieme iniziano a fomentare alla rivolta i concittadini contro il proprietario terriero responsabile anche della morte del fratello. Cipriano però si avvicina sempre più al banditismo più che alla rivoluzione che ha il culmine con il rapimento della figlia del proprietario terriero. Fernando per non permettere una strage dei suoi compaesani innocenti minacciati dal tirannico padrone, decide di fermare quello che una volta era il suo amico.



Eduardo Mulargia regista di western di culto come: "La Taglia è Tua... L'uomo L'ammazzo Io!" è stato anche l'autore di quest'altro ottimo western. Questa pellicola è davvero un piccolo gioiellino tutto da riscoprire, per quel che riguarda i personaggi è anche la storia. Forse il suo unico handicap è dovuto a un montaggio a dir poco sconclusionato, che rende alcune scene prive di logica, facendo fare allo spettatore delle sorte di viaggi del tempo insensati. La cosa non si spiega perchè il girato montato diversamente evrebbe avuto molto più senso. A parte questo gran parte del film è una sorta di dramma tra Fernando e Cipriano, con un ritmo molto veloce è un'ottima caratterizzazione dei personaggi. Il film mescola sapientamente elementi da western rivoluzionari al classico tema della vendetta tipica dei western italiani. La storia è ambientata anche nel periodo della dittatura di Porfirio Diaz, quindi non in piena rivoluzione, ma analizza i soprusi che venivano fatti in quegli anni a discapito dei peones messicani. Come ad esempio il dirittto di "prima notte" che avevano i proprietari terrieri sulle coppie spose. In aggiunta ha una fotografia molto cupa, con un forte senso di malinconia che rende il film quasi affascinante. La recitazione degli attori è più che buona. Vi è anche una buona performance del regista DEMOFILO FIDANI (anche produttore del film). Jeff Cameron qui in una delle sue più grandi interpretazione nel personaggio di Cipriano, un peones che nel diventare bandito, raggiunge un potere e quando ha quel potere non diventa meno crudele dei latifondisti che lo avevano tiranneggiato. Robert Woods è bravo come al solito nel dar vita al suo personaggio malinconico con esplosioni di rabbia e violenza sempre nella sequenza giusta. Questo è un western tristemente sottovalutato, non ha una trama tanto complicata, quindi molte volte il regista dilata in tempi, anche con inutili cavalcate, ma senza dubbio è un western che da molti fattori va inserito nell'alta classifica dei western italiani.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus