SARANDA

Anno: 1970
Aka:
Veinte pasos para la muerte (Spain) | Twenty Paces to Death (U.S.A.) | Dein Leben ist keinen Dollar wert (Germany)
Regia:
Antonio Mollica
Cast:
Dean Reed, Patty Shepard, Albert Farley, Marta May, Gustavo Re, Elena Pironti, Indio Gonzales, Antonio Molino Rojo.
Durata: 79 min. eston.
Musiche: Enrique Escobar

Finita la guerra di secessione il sudista Alec Kellaway viene convinto da alcuni commilitoni a intraprendere con loro la guerriglia ai nordisti. Ben presto, Alec si accorge che i suoi compagni, anziché essere animati da sentimenti di rivalsa nei confronti dei vincitori, mirano unicamente ad impadronirsi dei loro carichi d'oro: separatosi dagli ex-commilitoni e consegnato ai nordisti il capo della banda Kimberlay, Alec si accinge a fare ritorno alla sua casa. Lungo la strada, raccoglie un ragazzo meticcio, Saranda, la cui tribù è stata massacrata dai nordisti, e lo conduce con sé. Passano gli anni: Saranda, divenuto un aitante giovanotto, non nasconde la propria simpatia per Deborah, figlia di Alec, il quale intende però far sposare la fanciulla ad un ricco giovane del paese. Intanto, Kimberlay, uscito di carcere, giunge in paese deciso a vendicarsi dell'uomo che lo ha consegnato ai nordisti. Saranda, benché scacciato da Alec, il quale ha scoperto il sentimento di amore che lega il meticcio a Deborah, non esita a schierarsi al fianco del padre della fanciulla che ama. Insieme, Alec e Saranda riescono a prevalere su Kimberlay e i suoi uomini al termine di una furiosa sparatoria.



Il film è interpretato e girato con poco impegno, si lascia apprezzare soltanto per la storia abbastanza interessante e per alcune scene d'azione carine. Purtroppo per il resto è un western che non offre niente di nuovo, anche la scelta dell'attore protagonista non è del tutto azzeccata. Dean Reed il biondo cantante statunitense nel ruolo del meticcio pellerossa non è proprio l'ideale. La regia come dicevo è poco incisiva, molto scialba e mal curata anche nelle scene d'azione dove gli stuntman durante le sparatorie fanno delle cadute a dir poco imbarazzanti. Complessivamente è un western che non offre spunti di grande interesse. Purtroppo c'e da dire che le basi del personaggio, per fare un buon western c'erano, ma sono state sfruttate molto male da Mollica, si poteva fare sicuramente molto meglio. Pellicola che non supera la mediocrità.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus