SANGUE CHIAMA SANGUE

Anno: 1968
Aka:
Blood Calls to Blood (U.S.A.) | Le sangre reclame le sang (France)
Regia:
Luigi Capuano
Cast:
Stephen Forsyth, Fernando Sancho, German Cobos, Vittoria Solinas, Lea Nanni, Franco Fantasia, Antonella Judica.
Durata: 92 min. eston.
Musiche: Francesco De Masi


In un villaggio al confine tra gli Stati Uniti e il Messico, il fuorilegge Sancho e la sua banda rubano un prezioso ex-voto custodito in un convento e uccidono alcuni frati che tentano di opporsi al furto sacrilego. Andrej, un avventuriero, fratello di uno dei frati uccisi, comincia immediatamente le indagini per individuare gli autori della strage e recuperare il diadema di diamanti rubato. Fra i banditi si scatena intanto una violenta lotta per il possesso della preziosa refurtiva. Sancho, unico superstite degli scontri a fuoco, viene ucciso da Andrej: il prezioso ex-voto può essere restituito al convento.



Capuano dirige questo western abbastanza gradevole. Il film inizia con ben 5 minuti di danza e balli, Fernando Sancho che apre la quadriglia con tanto di spiegazione del ballo. Infatti dopo l'inizio scanzonato il film dopo 20 minuti volge verso delle sequenze davvero brutali, il massacro di frati in un convento da parte di Fernando Sancho e la sua banda. Di certo il film non ha una trama memorabile ne tantomeno un protagonista convincente, Forsyth infatti è ben lontano dal pistolero sporco e glaciale tipico degli spaghetti western, anzi qui sembra più ricalcare il pistolero alla "Giuliano Gemma" purtroppo con risultati molto scarsi, infatti sembra più che altro "Big Jim" in celluloide. La pellicola come dicevo propone molte sequenze violente e uccisioni fatte anche con estrema leggerezza, ma allo stesso tempo questo western ha un insolito alone "mistico" che avvolge in molte sequenze la pellicola, infatti sembra che Capuano tra le righe abbia voluto sottolineare come il "diadema" rubato alla Madonna del santuario porti invece che allo svolta di Sancho e la sua banda al suo declino, infatti sono più gli eventi a portarlo alla tomba che il pistolero protagonista, infatti interviene solo negli ultimi 5 minuti per uccidere Sancho che ormai è rimasto solo e braccato. Western insolito, non ricco di grandi trovate ma comunque gradevole nella visione.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus