IL RITORNO DI RINGO

Anno: 1971
Aka:
El sheriff indomable (Spain) | The Sheriff of Rock Spring (U.S.A.) | Le shérif de Rockspring (France)
Regia:
Mario Sabatini
Cast:
Richard Harrison, Donal O'Brien, Joseph Logan, Cosetta Greco, Maria Morgan.
Durata: 77 min. eston.
Musiche: Felice Di Stefano

Il bandito Burt, evaso dalla prigione, giunge nei pressi della cittadina di Rockspring, dove si sta per procedere, secondo una vecchia consuetudine, all'elezione del "piccolo sceriffo", cioè un fanciullo o una fanciulla che, per otto giorni, collaborerà con lo sceriffo. Lo stato di relativa tensione che regna nella cittadina deriva dal fatto che questa è abitata prevalentemente da protestanti e da una minoranza di mormoni; ambedue i gruppi aspirano alla nomina del proprio candidato: il piccolo protestante Stephy e la piccola mormona Schelly: viene eletto Stephy. Nel frattempo Burt, giunto alla fattoria del mormone Johnes, intima a questi di procurargli delle armi e, una volta ottenutele, riprende il suo viaggio portando con sé come ostaggio la figlioletta del pover'uomo, Dania. La piccola Schelly, scorto il malvivente che si allontana con la sua prigioniera, nell'impossibilità di richiamare l'attenzione degli adulti, riunisce alcuni coetanei e con loro tenta di fermarlo. Burt si libera facilmente dei ragazzi, ma viene successivamente arrestato dal sopraggiungere degli adulti lanciatisi alla sua ricerca. Il piccolo sceriffo Stephy, riconoscendo il coraggio e lo spirito d'iniziativa di Schelly, le consegna spontaneamente la stella che simboleggia la sua carica. Le due comunità religiose festeggiano insieme, in uno spirito di rinnovata pace, la felice conclusione dell'episodio.



Mario Sabatini dirige questo strano western, con un cast di buoni attori come Richard Harrison, Donald O'Brien e Joseph Logan, purtroppo tutti sprecati a malomodo. Il motivo è che questo western, più che essere un vero film, pare che sia stato messo in piedi per la recita di una scolaresca. L'unico personaggio promettente sembrava quello di Joseph Logan, purtroppo anche lui via via che scorre il film va scemando, con scazzottate con lattanti e discorsi farneticanti. La pellicola ha una trama totalmente priva di interesse e pochissime scene d'azione, Donald O'Brien è impiegato nella figura di un mormone che pare essere ripreso dal western "Jesse & Lester due fratelli in un posto chiamato Trinità" girato proprio lo stesso anno sempre insieme con Richard Harrison. Complessivamente questo è purtroppo un western insignificante e tra l'altro poco pratico. Per molti è considerato addirittura un cult, proprio per l'impiego dei protagonisti bambini, a mio avviso invece è una trovata soltanto alquanto insensata e fuori luogo, tra l'altro all'epoca si appioppò anche il divieto ai minori proprio per via di alcune scene di pestaggio a discapito dei ragazzini (tranquilli niente di chè, solo quattro sberle) Complessivamente come film è scarso, mentre come western è una rara schifezza.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus