REQUIEM PER UN GRINGO

Anno: 1968
Aka:
Requiem para un Gringo (Spain) | Duel in the Eclipse (U.S.A.) | Requiem für Django (Germany) | Requiem pour Gringo (France)
Regia:
Josè Luis Merino & Eugene Martin
Cast:
Lang Jeffries, Fernando Sancho, Ruben Rojo, Aldo Sambrell, Femy Benussi, Carlo Gaddi, Marisa Paredes, Giuly Garr.
Durata: 98 min. eston.
Musiche: Angelo Francesco Lavagnino

Il bandito Porfirio Carranza, dopo una fruttuosa rapina, si dirige con i suoi uomini verso la fattoria isolata dei Ramirez e, allo scopo di disperdere gli inseguitori, la banda si divide in gruppi. Uno di questi, passando vicino alla fattoria di Ross, cerca di approfittare dell'occasione per razziare cavalli ma Ross, con uno stratagemma, uccide tutti i banditi riuscendo però prima a sapere da uno di questi le loro intenzioni. Intanto, nella fattoria Raminez è giunto anche Dan, fratello di Ross, per incontrare un amico. Ritenuta pericolosa la sua presenza, gli uomini di Carranza lo uccidono. Ross allora inizia la sua opera di vendetta. Attirando separatamente gli uomini più forti della banda, li uccide uno ad uno, facendosi al tempo stesso beffa di Carranza. Infine, approfittando di un'eclissi di sole, che egli aveva previsto, getta la scompiglio nella banda, annientandola e riportando, così, la pace nella regione.



Un western prodotto da Enrico Colombo e diretto da Josè Louis Merino insieme a Eugene Martin. Pellicola ben diretta con un cast di tutto rispetto, nel ruolo del protagonista vi è un ottimo Lang Jeffries, mentre tra i cattivi di turno oltre al grandioso Fernando Sancho (che riesce a dare ancora una volta un pizzico di simpatia ai suoi personaggi sempre spietati e sanguinari) vi sono Ruben Rojo, Aldo Sambrell e Carlo Gaddi negli ottimi ruoli dei 3 spietati killer di Carranza. Questo film di sicuro è uno tra i più originali del panorama western, oltre alla trama accattivante, questo western vi esalterà dal primo all'ultimo fotogramma. Il film offre dei personaggi curati in maniera grandiosa, ed è piena di tocchi di grande originalità: come il mantello leopardato del protagonista, il duello legato con la corda o i cimeli "macabri" che raccoglie Lang Jeffries ai 3 killer di Carranza dopo averli uccisi, ma su tutto vi è la straordinaria sequenza finale con tanto di eclissi solare nel West. Altra nota a favore è di sicuro l'ottimo montaggio e una delle più favolose colonne sonore western, dirette del maestro Lavagnino. In pratica questo è un Western da non lasciarsi sfuggire, una pellicola non tra le più conosciute, ma di certo tra le più riuscite. Western bellissimo.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus