LA PREDA E L'AVVOLTOIO

Anno: 1973
Aka:
Un dólar de recompensa (Spain) | Revenge of the Resurrected (U.S.A.) | Tu seras la proie des vautours (France)
Regia:
Rafel Romero Marchent
Cast:
Peter Lee Lawrence, Carlos Romero Marchent, Orchidea De Santis, Eduardo Calvo, Alfredo Mayo, Raf Baldassarre.
Durata: 87 min.
Musiche: Nora Orlandi

Danny Lom, figlio del proprietario di una fattoria del West, nonostante l'abilità nel cavalcare e nell'usare la pistola, dimostra spiccate attitudini per la pittura. Allo scopo di assecondare le aspirazioni del giovane, il padre vende la fattoria e parte con lui alla volta della città. Nel corso del viaggio, la diligenza viene assalita dai banditi: Danny, assiste impotente al massacro del padre e degli altri viaggiatori. Grazie al suo acuto spirito di osservazione, il giovane è comunque riuscito a fissare nella sua mente alcuni particolari dei banditi. Questi elementi gli consentono di individuare alcuni dei colpevoli fra gli abitanti di un vicino villaggio e di punirli. Innamoratosi della figlia dello sceriffo del villaggio, Danny si trova in una difficile situazione allorché nota sugli stivali del padre della ragazza un paio di speroni appartenenti inequivocabilmente a uno dei banditi. Allorché lo sceriffo gli rivela che gli speroni gli sono stati regalati dal signor Stanford, un ricco proprietario della zona, Danny non tarda a riconoscere in quest'ultimo il capo dei banditi. Con l'aiuto dello sceriffo e di un gruppo di volontari, egli riesce infine a sconfiggere Stanford e il resto della banda..



L'ultimo western girato da Peter Lee Lawrence, solo meno di un anno dopo le riprese di questo film infatti si suicidò. Questo western è poco avvincente e per alcuni tratti lento. Infatti ripropone sequenze già vista e scarsamente interessanti. Poche le scene di azione è un film molto incentrato su indagini, sospetti e risvolti gialli. Per certe sequenze si rifà anche a malo modo a capolavori del western come Da uomo a Uomo di Giulio Petroni. In altre invece il regista spagnolo Marchent se ne esce con trovate a dir poco demenziali come i manifesti che accusano man mano i colpevoli affissi durante la notte dal personaggio di Lawrence, che si firma poi"Resurrected". In più le scene sentimentali con Orchidea De Sanctis sono a dir poco penose! Anche i cattivi per alcuni punti sono un mistero, ad esempio nel finale decidono di rapinare la banca dove sono depositati i "loro" soldi! Mah... un western scarso, sotto vari aspetti. Oltre a Peter Lee Lawrence c'è davvero poca cosa..

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus