PERCHE' UCCIDI ANCORA

Anno: 1965
Aka:
¿Por qué seguir matando? (Spain) | Blood at Sundown (U.S.A.) | Jetzt sprechen die Pistolen (Germany) | Creuse ta fosse, j'aurai ta peau (France)
Regia:
Eduardo Mulargia e Josè A. De La Loma
Cast:
Anthony Steffen, Evelyn Stewart, Aldo Berti, Josè Torres, Willy Colombini, Pepe Calvo, Luis Induni, Pedro Sanchez.
Durata: 87 min.n.
Musiche: Felice Di Stefano

Per vendicare il padre assassinato dai Lopez. Steven Mc Dougall diserta l'esercito e torna a Texico Town, ove inizia le sue punizioni uccidendo tre uomini dei Lopez che gli tendono un agguato. Accolto con evidente turbamento dalla sorella Judy e dallo zio Andy, prepara una trappola con la dinamite e, nonostante l'intervento di Pilar, figlia di Lopez, innamorata di lui, uccide altri uomini e lo stesso fratello di Pilar, Manuel. Il vecchio Lopez tenta di risolvere la sanguinosa partita assoldando un brigante soprannominato El Gringo e trova un casuale appoggio nel drappello militare venuto a riprendere il disertore. La morte di un soldato ucciso presso la fattoria Mc Dougall da El Gringo, viene infatti attribuita a Steven che viene braccato dai militari e dagli uomini di Lopez. Ma, per sua fortuna, le file dell'avversario si scompongono per gli interessi creati da un carico d'armi clandestine e tanto Pilar che Lopez vengono uccisi da EI Gringo, il quale a sua volta viene ucciso in un drammatico duello da Steven. Ormai al corrente di tutta la faccenda, il tenente lo prende in consegna con la promessa di un processo molto equo.



Da una soggetto e sceneggiatura di Vincenzo Musolino, che ne è anche il produttore, questo Western non si distingue certo per originalità nella storia, ma comunque e assai bello da vedere sia per le scene d'azione (i duelli nel film sono tutti ottimamente girati) bello sopratutto il duello finale e l'originale scena della bottiglia, dove per la prima volta un protagonista gioca d'inganno su un duello, cosa ripresa poi anche da John Carpenter in "Fuga da Los Angeles" con Kurt Russell che ripropone una scena molto simile con un barattolo invece che con la bottiglia. In più lascia anche spazio a momenti struggenti (come l'ultimo bacio tra Steven e Pilar). Film accreditato per la regia a Jose A.De La Loma, che in realtà giro solo poche scene, fu quasi tutto girato da Mulargia e primo western con Anthony Steffen come protagonista. Steffen qui è anche tra i suoi ruoli di attore migliori, oltre a lui vi è un Aldo Berti straordinario e Ida Galli (Evelyn Stewart) sempre bellissima oltre che brava. Ottime anche le ambientazione. Unica nota negativa, forse un pò frettoloso in alcuni punti il montaggio e con personaggi molto poco delineati. Poco azzeccate le musiche di Felice Di Stefano che in un esperimento mischia un pò troppo lo stile alla Morricone con quello tipico dei western americani, ma comunque le musiche sono piacevoli anche se poco indicate. Di questa pellicola ne esistono più versioni la prima ha subito dei tagli quando è passata in tv di circa 6 minuti, quella spagnola addirittura di quasi 11 minuti. Comunque anche se non è tra le grandi storie western è un ottimo film, da vedere senza alcun dubbio.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus