ALL'OMBRA DI UNA COLT

Anno: 1965
Aka:
Plazo para morir (Spain) | In a Colt's Shadow (U.S.A.) | Pistoleros (West (Germany) | Un mercenaire reste a tuer (France)
Regia:
Gianni Grimaldi
Cast:
Stephen Forsyth, Conrado Sanmartin, Anne Sherman, Aldo Sambrell, Jose Calvo.
Durata: 79 min. eston.
Musiche: Nico Fidenco

Steve e Duke sono due pistoleri che, dopo aver liberato un piccolo villaggio messicano dalle malefatte di una banda di fuorilegge, decidono di dividersi: Duke, però, il più anziano, dà un avvertimento a Steve, il quale è innamorato di sua figlia Susan, dicendogli di stare lontano proprio da quest'ultima e non avrebbe quindi permesso di sposarla. Steve non è intenzionato a dare retta all'amico e con Susan si reca a Providence per abbandonare la vita da pistolero e acquistare un ranch e un pezzo di terra. Ma Steve scoprirà poi che Providence non è la città tranquilla che credeva e li infatti ci sono due furfanti: Jackson e Burns. Questi hanno intenzione di dominare l'intera zona e non vogliono che Steve comperi quindi quella fattoria. Quando però vedono che Steve non si arrende ed è anche riuscito ad eludere varie volte i suoi scagnozzi, decidono di assoldare Duke affinché lo uccida, ma Duke fiuta il marcio e sgomina l'intera banda dei due cattivi. Alla fine Duke accetterà l'amore fra l'amico e la figlia, ma proseguirà lo stesso per la sua strada.



Pur non seguendo schematicamente i cliché del genere (ma comunque non rimanendo troppo attaccato al western made in USA), Gianni Grimaldi, che tornerà al western girando "STARBLACK" con Robert Woods, scrive edirige questo suo primo ma originale spaghetti western. Pellicola ben confezionata, con ritmo avvincente, bravi attori e una buona regia. "Un pistolero è vecchio a 20 anni, perché ha sempre un piede nella fossa" con questa frase inizia il film, frasi commentate dalla voce di Glauco Onorato (doppiatore, tra gli altri, di Bud Spencer) mentre vengono mostrati una serie di dipinti coloratissimi, il tutto accompagnato con le musiche. Trovata originale che rende i titoli di apertura del film un opera davvero apprezzabile. Dopo questo originale inizio, Grimaldi stupisce subito girando una stupenda sparatoria nello stesso paesino che segnava l'inizio di "Per un pugno di dollari", dove compare anche Aldo Sambrell, purtroppo subito eliminato. Altro tocco di classe, del regista è infine l'omaggio allo scrittore H.P. Lovecraft, ambientando la storia nella mitica Providence, città natale dello scrittore. Il resto del film, anche se si mantiene su buoni livelli, presenta alcune lacune. La storia sarebbe anche originale: Due pistoleri, il vecchio e il giovane, uno dei due pistoleri vuole farla finita con gli omicidi e coltivare la terra, il tutto solo per amore di una donna. Fin qui la cosa ci sta, anche perchè è il giovane pistolero a voler cambiare. Il suo cambiamento però avviene un pò troppo frettolosamente, tanto che ha un compotamento alquanto inverosimile nel voler sotterrare così prematuramente la propria pistola e nell'insistere a non volerla usare neanche quando vi è costretto, senza un valido motivo che gli dia una tale ossessione contro le armi. In più Grimaldi appare un pò "frastornato" perchè in molti punti sembra voler ricalcare il modello dei western americani mentre in altri quello dei tipici western italiani, la cosa non si sa se sia voluta dal regista oppure no. In conclusione, i punti di forza del film superano di certo le sue debolezze, e grazie a bravi attori, sicuramente anche ben diretti e alcune sequenze d'azione davvero ben girate, fanno senza dubbio di questa pellicola un western molto apprezzabile. Da vedere, senza alcun dubbio. Altra nota di merito sono le musiche di Nico Fidenco, qui alla sua prima incursione nei western, compone delle melodie assolutamente bellissime.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus