L'ODIO E' IL MIO DIO

Anno: 1969
Aka:
Hate Is My God (U.S.A.) | Il Nero - Hass war sein Gebet (Germany) | La haine est mon dieu (France)
Regia:
Claudio Gora
Cast:
Tony Kendall, Carlo Giordana, Herbert Fleischmann, Venantino Venantini, Alberto Pozilli, Claudio Gora, Pippo Franco.
Durata: 94 min. eston.
Musiche: Pippo Franco

I maggiorenti di un piccolo paese del Colorado, Big Spring, non riuscendo con la ragione a ottenere la terra di un giovane contadino, Stephen Kernay, lo accusano ingiustamente di omicidio e lo impiccano. Il giovane Vincent, fratello di Stephen, presente alla scena, giura vendetta. Dopo otto anni, fattosi adulto, egli torna in paese e inizia la sua opera: Innanzi tutto uccide il giudice Smith, che invano aveva tentato di discolparsi; quindi pugnala, dinanzi alla moglie, Field nella cui proprietà fu ucciso il fratello. In questa sua lotta egli è aiutato da uno strano personaggio, il Nero, di cui nessuno conosce l'identità e le intenzioni. Gli ultimi due, il boia e il banchiere Carter, rendono però loro la vita più dura: Vincent riesce a uccidere il primo, ma l'altro, che pure è stato legato per i piedi ad una finestra dal Nero, è difeso da Swethy, un famoso pistolero, e dalla sua banda. In un feroce duello il Nero riesce ad uccidere il pistolero mentre Vincent uccide Carter che, sebbene legato, stava per sparare sul compagno. Compiuta la vendetta i due si allontanano dal paese.



Un western che non si presenta del tutto privo d'interesse, alcune sequenze d'azione e delle trovate originali sono degne di nota. Purtroppo anche se la pellicola è retta da ottimi attori, è caratterizzato da un' ambientazione falsa e convenzionale, con vuoti di sceneggiatura che rimangono veri e propri misteri è sopratutto da un montaggio sconclusionato. Altra nota di demerito va alla musica iniziale del film, più che al genere western sembra appartenere ai migliori film di Alvaro Vitali. Le musiche sono di Pippo Franco, che ogni tanto appare anche nel film, strimpellando una chitarra senza neanche tanta logica, per non citare la canzone "L'Americana" momento di altro trash cinematografico. Interessante anche il personaggio del Nero e il suo cagnolino, ma anche qui Gora struttura un personaggio del tutto psicopatico. Infatti il Nero sembra essere legatissimo al suo cagnolino per tutto il film. All'inizio del film spara in testa a un'uomo solo perchè questi tira un calcio al cane, poi nel finale spara lui stesso al suo cane per gelosia?!... boh, scena illogica oltre che stupida, stupida come il duello finale tra Kendall e Venantino Venantini. In pratica Claudio Gora, padre di Carlo Giordana e del più noto ANDREA GIORDANA , dirige un bizzarro e violento Western, lo fà con buone basi e belle idee, rette anche grazie a una sceneggiatura di Vincenzo Cerami. Purtroppo le mette in pratica in malo modo, capovolgendo i personaggi con scenette al limite della vergogna. Resta un film interessante per storia e anche per alcune sequenze, ma molto scarso nella regia. Western interessante ma che lascia troppo amaro in bocca.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus