LO CHIAMAVANO MEZZOGIORNO

Anno: 1973
Aka:
Un hombre llamado Noon (Spain) | The Man Called Noon (U.S.A.) | Der Mann aus el Paso (Germany) | Les colts au soleil (France)
Regia:
Peter Collinson
Cast:
Richard Crenna, Stephen Boyd, Rosanna Schiaffino, Farley Granger, Patty Shepard, Angel del Pozo.
Durata:
92 min. eston.
Musiche: Luis Bacalov

Mentre si trova a New York, impegnato nella fondazione di una fabbrica d'armi, a Thomas uccidono la moglie e il figlio per scoprire dove egli tenga nascosta un'ingente somma di dollari in oro. Thomas persa la memoria si fa chiamare Ruble Noon. Aggredito da Ben Janish, viene salvato da Rimes che si mette alle sue costole. Costui è un agente incaricato di ritrovare Thomas. In possesso di una carta di credito, che, a firma dell'avv. Dean Cullane trasferisce la proprietà di una terra remota e di una casetta a favore di Noon, questi raggiunge tale casa insieme a Rimes. Mentre viene aiutato da una ragazza di nome Fan. Noon intanto è perseguitato dal giudice Niland e dalla sorella di Cullane, convinta che l'avvocato sia stato ucciso dallo smemorato. Le numerose avventure ed i cruenti scontri portano Noon a recuperare lentamente la memoria e i suoi ricordi lo porteranno a compiere la sua spietata vendetta.



Film di produzione italiana-spagnola, girato da un regista inglese in perfetto stile spaghetti-western, infatti è un western di ottima fattura con un cast di tutto rispetto in quanto a bravura, su tutti spicca Richard Crenna e Rosanna Schiaffino. La storia è tratta dall'omonimo romanzo di Louis L'Amour grande romanziere western e vero esperto di storie del Far West. L'atmosfera del film è diversa dai western tradizionali, forse è dovuto anche a una fotografia molto suggestiva. I colori del film sono quasi sempre molto cupi e dark, quasi girati nello stile di un thriller all'italiana. Anche la musica di Luis Bacalov è più da film di mistero. Molte scene sono girate di notte, altre girate addirittura in una grotta e altre in città fantasmi tristi e desolate. Il tutto è molto originale e accattivante. Ben girate anche molte scene d'azione, purtroppo la storia anche se coinvolgente è trattata in maniera alquanto superficiale, il montaggio non è dei migliori e il personaggio di Ruble Noon che aveva tutte le potenzialità per essere interessante diviene a volte banale e poco marcato. Il regista non usa i flashback sui ricordi di Noon, cosa che va a svafore della storia visto che il protagonista aveva perso la memoria. Anche la perdita dei suoi cari è trattata in modo molto marginale. Inoltre la resa dei conti finale poteva essere realizzata molto meglio. In conclusione un western non del tutto disprezzabile, anzi in alcuni punti è anche esaltante. In ultimo, una nota a parte per Richard Crenna, se non per l'interpretazione ma per lo stile e l'eleganza che riesce a trasmettere a questo suo personaggio. Quando appare sullo schermo Ruble Noon è qualcosa di grandioso.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus