L'IRA DI DIO

Anno: 1968
Aka:
Hasta la última gota de sangre (Spain) | Wrath Of God (U.S.A.) | Ein Silberdollar für den Toten (Germany) | Les 7 Enrages Du Texas (France)
Regia:
Alberto Cardone
Cast:
Brett Halsey, Wayde Preston, Fernando Sancho, Angel Del Pozo, Carlo Pisacane, Franco Fantasia.
Durata: 93 min. eston.
Musiche: Michele Lacerenza

Mike è un abile pistolero, vuole lasciarsi il suo passato alle spalle comprare la fattoria dal suo amico David e vivere in pace con la sua ragazza Jane. Ma le cose non vanno come previsto. Tornato a casa trova Jane assassinata, Mike è aggredito e ferito da 7 uomini che lo lasciano esamine dopo avergli rubato i suoi risparmi di una vita di 10.000 dollari, tutte in banconote da 50 dollari. I banditi lasciano solo 7 monete da un dollaro. Mike promette di rintracciare ogni uomo e ripagarlo con un dollaro dopo averlo ucciso. Si mette sulle loro tracce seguendo le banconote da 50 dollari, banconote che non sono tanto comuni nel West.



Da una storia di Italo Gasperini e Alberto Cardone, quest'ultimo dirige questo buon western, che non brilla per grande originalità ne per logica narrativa, ma senza dubbio offre delle ottime sequenze d'azione, un buon cast di attori e delle bellissime musiche di Michele Lacerenza eseguite da Roberto Pregadio. La trama per certi aspetti prende spunto dal western di Giulio Petroni "DA UOMO A UOMO" del 1967. Alberto Cardone come sempre è molto bravo nella caratterizzazione dei personaggi, Brett Halsey nella tenuta da cavaliere della morte, con poncho e gillet nero da vero killer è davvero magnetico. In più come dicevo alcune sequenze sono davvero di gran impatto visivo, sia il duello con Wayde Preston in un bosco al crepuscolo con una nebbia rossa molto scenica, sia il bellissimo scontro nel deserto e la scena nella prigione. Purtroppo il film ha tantissime carenze, più che altro di logica. Infatti il grande West qui sembra essere una contrada di campagna, Mike parte alla ricerca dei banditi, si ferma in un saloon e ne trova subito 2, poi si ferma da un maniscalco e ne trova addirittura un'altro, per non parlare del suo amico David che lo trova e lo incontra con una facilità incredibile (in una scena addirittura nel deserto). Il film poi si smarrisce definitivamente nel finale, sia con lo scontro fuori luogo nelle grotte che del poco logico movente del mandante dell'omicidio di Jane. Un finale così prevedibile da essere quasi un'offesa all'intelligenza del pubblico. In più vi è l'altra illogica scena del capanno, dove Mike in una stanza buia spara in fronte a uno dei cattivi, ma poi incredibilmente il bandito salta fuori dalla stanza pur essendo stato appena colpito da una pallottola in fronte! In pratica questo western ha molte sequenze illogiche, ma comunque è un film che non annoia quasi mai, il buon cast di attori mantiene le sequenze del film sempre ad alti livelli, tra il cast vi è anche Carlo Pisacane alias Capannelle, che qui veste i panni del vecchio e simpatico nonno Sam. In conclusione questo è un Western all'italiana che in tutte le sue imperfezioni consiglio vivamente.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus