PER IL GUSTO DI UCCIDERE

Anno: 1966
Aka:
Cazador de recompensas (Spain) | Taste of Killing (U.S.A.) | Lanky Fellow - Der einsame Rächer (Germany) | Lanky, l'homme à la carabine (France)
Regia:
Tonino Valerii
Cast:
Craig Hill, Rada Rassimov, George Martin, Fernando Sancho, Piero Lulli, George Wang.
Durata: 85 min. eston.
Musiche: Nico Fidenco

Lanky Fellow è un bounty killer che a differenza dei suoi colleghi non va a caccia di persone ma solo di convogli che trasportano denaro da una banca all'altra, aspettando che uomini malintenzionati li attacchino per impossessarsi della merce trasportata. A quel punto lui entra in azione, si mette sulle tracce dei banditi, e dopo averli sterminati tutti con la sua carabina munita di un cannocchiale, intasca i soldi della taglia, recupera i soldi riportandoli alla banca e percepisce anche una congrua percentuale. In una di queste azioni Lanky arriva ad Omaka per riportarvi l'oro che i banditi avevano sottratto poco prima ad un carro blindato. Qui Collins, ricco proprietario di miniere, propone a Lanky - che accetta - di investire i diecimila dollari che ha appena guadagnato per assicurare un suo deposito di oro. Nel caso che la banca fosse attaccata dai banditi e l'oro rubato, egli, Lanky, perderebbe i suoi diecimila dollari, in caso contrario raddoppierebbe la cifra. Quando i banditi arrivano ad Omaka per impossessarsi dell'oro, oltre alla beffa di non trovarlo nella camera blindata della banca, subiscono una violenta sconfitta. Ma non è solo per i soldi che Lanky ha accettato il lavoro, infatti il capo dei banditi è Gus Kennebeck, l'uomo che uccise il fratello.



Che dire di questo western, basti guardare la regia per capire che è un western bellissimo, film che diede fama e successo anche all'attore Craig Hill. Valerii insieme allo sceneggiatore Victor Auz delinea una storia insolita e crudele. Il personaggio principale è un uomo freddo e senza scrupoli, infatti assiste al massacro di poveri innocenti solo per far si che i banditi abbiano sulla loro testa una taglia che lui può intascare uccidendoli. Anche il personaggio del bandito Gus Kennebeck ottimamente impersonato da un grande George Martin distacca lo spettatore da chi possa essere il vero "cattivo" tra lui è Lanky (Craig Hill), magistrale fotografia di Stelvio Massi, belle musiche di Nico Fidenco e ottima regia, western che inizia con la scena del pistolero solitario che galoppa al tramonto e finisce con il pistolero solitario che galoppo in pieno giorno, insomma Valerii già da questo fà evincere il suo stile di regia tutto al contario di quello tipico del western americano, il protagonista come dicevo è ben lontano da quello dello stereotipo pistolero americano, lui non uccide per il senso di giustizia ma solo per un suo tornaconto personale, tranne che nello straordinario duello finale dove uccide sia per vendetta che per... "il gusto di uccidere". Insomma siete di fronte a un'ennesimo capolavoro dello spaghetti western italiano.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus