DJURADO

Anno: 1966
Aka:
El Djurado (Spain) | Johnny Golden Poker (U.S.A.) | El Djurado (France)
Regia:
Giovanni Narzisi
Cast:
Montgomery Clark, Scilla Gabel, Luis Induni, Margaret Lee.
Durata: 76 min. eston.
Musiche: Gianni Ferrio

Djurado, detto Golden Poker perché imbattibile alle carte, arriva a Silvermine, dove Tucan, un individuo avido di denaro, terrorizza i pacifici messicani con le sue prepotenze. Qui Djurado incontra Barbara e Ricky, un mite chitarrista che odia la violenza e che lo prende in simpatia. Tucan che in Barbara Donovan ed i suoi parenti trova l'ultimo ostacolo alla sua sete di potere, fa incendiare la fattoria della donna, affronta Djurado e lo fa accusare ingiustamente di rapina. L'unica testimone della sua innocenza è Mitzy, sua ex fidanzata, la quale viene fatta prigioniera dagli uomini di Tucan. Lo sceriffo federale, artatamente informato da Tucan, cerca Djurado per arrestarlo e solo la drammatica testimonianza in extremis di Mitzy, ferita durante un tentativo di fuga, lo scagiona agli occhi dello sceriffo. Ma tanti eccessi e altre minacce di Tucan provocano una reazione generale e mentre Ricky muore, Djurado riesce a sconfiggere la banda di Tucan e mentre questi tenta di scappare via viene ucciso da Barbara.



Western ricco di scompensi narrativi modestissimo nella messa in scena e lento nell'azione, Dante Posani interpreta il personaggio di Djurado in quello che è il primo e unico western di Giovanni Narzisi, con questo film avrebbe dovuto lanciare Dante Posani come un alternativa a Giuliano Gemma. Purtoppo con tutto il rispetto per Posani, i due si possono paragonare solo per la bellezza, perchè la classe di Gemma è tutta un altra cosa. Questo western è evidente che è stato realizzato con un ridottissimo budget, ma la cosa non lo giustifica per molte sequenze davvero fatte male e delle trovate stupide e fuori logica. L'accento parigino/tedesco di Scilla Gabel è a dir poco irritante, Luis Induni è uno spietato assassino ma si circonda di sicari che si chiamano Canguro (sic) e parlano come dei deficenti. Per non parlare del finale, con Induni che tiene in mano una fantomatica corda che se la tira è collegata a tanta dinamite da far saltare in aria tutta la città (mah). Come dicevo le sequenze stupide in questo film non mancano davvero. Djurado nel finale viene aiutato da 2 ubriaconi con bombetta e poncho alla Cuchillo, che per tutto il film sembrano due relitti umani, poi nel finale si trasformano improvvisamente in perfetti Ninja, eliminando pistoleri armati, usando soltanto bastoni e coltellate in piena corsa, in sostanza la recitazione e le scene d'azioni sono tristi come la fame. Gli attori a parte Luis Induni che almeno tenta di credere nel suo personaggio, sono tutte interpretazioni poco incisive e mal riuscite. In sostanza è un filmetto western di poche pretese, girato male e realizzato alla meno peggio. Questo è uno di quei film in cui i produttori, decidevano di fare un western subito dopo aver trovato un regista disposto a farlo, in pratica prima di avere un copione o una reale idea di che western fare. I risultati erano purtroppo questi western insignificantii.

 

LINK FILM COMPLETO:

DISPONIBILE
AUDIO ITALIANO

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus