CHIEDI PERDONO A DIO... NON A ME

Anno: 1968
Aka:
Ruega a dios antes de morir (Spain) | May God Forgive You... But I Won't (U.S.A.) | Django - Den Colt an der Kehle (Germany) | Demande pardon a Dieu, pas a moi (France)
Regia:
Vincenzo Musolino
Cast:
George Ardisson, Peter Martell, Anthony Ghidra, Cristina Josani, Pedro Sanchez.
Durata: 84 min. eston.
Musiche: Felice Di Stefano

In un cimitero messicano ai confini con la repubblica americana, si incontrano Manuel, un giovane animato da propositi di vendetta, e un anziano signore americano di nome Cjamango. Costui, per distogliere il giovane dalle sue fantasie vendicative, racconta, rivivendoli, i ricordi spiacevoli e tragici della sua vita. Alcuni anni prima, mentre era in paese a prelevare il denaro necessario per riscattare dal vecchio Stuart, padre della sua innamorata Virginia, il ranch dove abitava, alcuni banditi gli uccidono il padre, il fratello e la sorella. Da un messicano di nome Barrica, cacciatore di taglie, Cjamango viene a sapere che gli assassini dei suoi familiari sono i fratelli Smart e la loro banda, pagati per questo incarico dal vecchio Stuart, per vendicarsi di antichi rancori. Stuart viene ucciso a sua volta da Dik Smart perché si è rifiutato di risarcirlo adeguatamente per la morte del fratello che Cjamango, iniziando la sua vendetta, aveva ucciso. Dopo numerosi scontri ed uscendo illeso da tranelli mortali, Cjamango riesce ad eliminare ad uno ad uno i componenti la banda, compreso il capo, Dik Smart. Al termine della sua vendetta, portata a termine con fredda determinazione, Cjamango si riunisce a Virginia. Ma come spiega al giovane, la vendetta non l'ha mai appagato ne tantomeno gli ha restituito i suoi cari.



Vincenzo Musolino, calabrese prima pescatore, poi attore, produttore e regista, prima della sua prematura morte (1969, aveva 39 anni) dirige due sole pellicole, entrambe western, questo fù il suo primo film (l'altro è Quintana). In questa sua prima pellicola Musolino riprende il personaggio da lui ideato: "Cjamango" che già portò sul grande schermo nel 1967 dove scrisse e produsse l'omonima pellicola diretta da Edoardo Mulargia (insieme hanno realizzato anche Perche Uccidi Ancora, Vayas Con Dios Gringo e Non Aspettare Django Spara). Questa volta è lo stesso Musolino a dirigere questo Western, gradevole e affascinante sopratutto per la violenza vendicativa e devastante del protagonista Cjamango. La scena della pistole in bocca che capeggia anche nella locandina è davvero da antologia, sopratutto per la brutalità se si pensi che il film fù girato nel '68 e che si appioppò all'epoca anche un divieto ai minori. Bravi gli attori, Peter Martell e George Ardisson su tutti. Un western tutto da riscoprire che ebbe uno scarso successo all'epoca, sopratutto perchè fù girato in fretta, con pochi soldi e con una pubblicità in fase promozionale a dir poco inesistente. Ci si chiede cosa avrebbe potuto fare Musolino con un budget più consistente. Da vedere senza ombra di dubbio, uno spaghetti western davvero molto bello.

 

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus