CARAMBOLA

Anno: 1974
Aka:
Nos Llaman...Carambola (Spain) | Carambola! (U.S.A.) | Vier Fäuste schlagen wieder zu (Germany) | Si ce n'est toi... c'est donc ton frere (France)
Regia:
Ferdinando Baldi
Cast:
Antonio Cantafora, Paul Smith, William Bogart, Pedro Sanchez, Franco Fantasia, Horst Frank, Nello Pazzafini.
Durata: 96 min. eston.
Musiche: Bixio-Frizzi-Tempera


Coby, ex-militare e campione di biliardo, e il suo amico Rodovan, gigante irascibile e manesco, accettano, per 50.000 dollari, di indagare su un traffico d'armi al confine tra Stati Uniti e Messico, dove è in corso una ennesima rivoluzione. I due, che usano come esca una pistola ultimo modello, attirano ben presto l'interesse di un losco individuo che, agendo per conto di un certo Max (è questi che smercia le armi ai governativi del Messico) cerca ripetutamente di impossessarsi del formidabile revolver. Fingendo di cedergli, Coby e l'amico riescono finalmente a entrare in contatto con Max che, ridotto all'impotenza, firma la sua brava confessione di colpa. Quanto al loro compenso, però sono stati tanti i danni provocati da Rodovan nei suoi scoppi d'ira, che dei 50.000 dollari non ne restano che un misero migliaio.



Il film di Ferdinando Baldi è fin troppo chiaro che è solo un triste plagio di Trinità e Bambino, Cantafora alias Michael Coby è abbastanza bravo nel ruolo del clone di Terence Hill, mentre Paul Smith nel ruolo di Bud è a dir poco antipatico. Tra il cast anche Guglielmo Spoletini alias William Bogart doppiato da un grande Ferruccio Amendola, la coppia Coby/Smith per essere più cloni possibile viene anche doppiata da Glauco Onorato e Pino Locchi gli stessi doppiatori di Bud Spencer e Terence HIll. Musiche abbastanza carine di Bixio/Frizzi/Tempera. Pellicola che propone scenette poco divertenti e troppo ricalcate, anzi copiate e anche male dai Trinità di Barboni. Film che fu un vero e proprio lancio ingannevole per attirare fan dopo il successo di Trinità, anche la locandina è un chiaro inganno, cosa che diede non pochi problemi alla casa di produzione dell'epoca, attaccata da un giustificato e adirato Italo Zingarelli. Ma le storie e i guai per questa produzione non finirono qui. Se in Italia vi furono solo le varie lamentele degli spettatori che lasciavano la sala imprecando dopo aver pagato il biglietto, in Germania dove Terence e Bud erano quasi venerati, le cose andarono molto diversamente. Infatti al lancio di questa pellicola i cinema furono letteralmente presi d'assalto, la gente faceva la fila ai botteghini per entrare, il problema però accadde dopo. Infatti dopo solo pochi minuti di pellicola la gente capì che non si trattava di Bud e Terence, quindi erano stati ingannati, ma non lasciarono la sala borbottando come in Italia, l'esito in Germania fù disastroso, un cinema venne letteralmente distrutto, con sedie sradicate e lanciate verso lo schermo, tanto che molti cinema decisero di non mettere in programmazione il film. In Francia "Carambola" venne addirittura lanciato come un seguito di Trinità e il nome di Paul Smith venne cambiato in Bud Spenzer, qui però intervenne proprio lo stesso Paul Smith che fece causa alla distribuzione francese, pretendendo il suo nome. Antonio Cantafora e Paul Smith sono stati una delle coppie di protagonisti più odiati nei cinema internazionali. In conclusione questa pellicola è scarsa, piatta e priva di una propria identità. Il film purtroppo ebbe anche un seguito: Carambola Filotto... tutti in buca.

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE

 


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus