THOMPSON 1880

Anno: 1966
Aka:
Thompson 1880 (Spain) | Thompson 1880 (U.S.A.) | Schneller als 1000 Colts (Germany) | Thompson 1880 (France)
Regia:
Guido Zurli
Cast:
George Martin, Gia Sandri, Dino Strano, Paul Muller, Gordon Mitchell, Giovanni Scratuglia, Pedro Sanchez.
Durata: 81 min. eston.
Musiche: Marcello Gigante


Ray Elvis Thompson, un giovane americano in viaggio verso il Messico, si trova coinvolto, suo malgrado, nei disordini che da tempo sconvolgono la vita di un villaggio del West, nel quale ha fatto sosta. Il paese è infatti tiranneggiato da un losco individuo il quale, grazie all'appoggio dello sceriffo, mira ad assicurarsi il monopolio commerciale della zona, impedendo ai carri carichi di merce, diretta agli altri negozianti, di arrivare a destinazione. Thompson, in un primo tempo esitante, finisce con l'accettare l'incarico di trasportare da una città vicina fino al villaggio un carico di merce acquistata da un commerciante locale. Il positivo esito dell'impresa espone ovviamente il giovane alle rappresaglie del malvivente e dei suoi uomini. Assediato dai banditi, Thompson è sul punto di soccombere, ma risoltosi finalmente a far uso di una mitragliatrice di sua invenzione, riesce ad eliminare i suoi avversari.



>Western abbastanza sconclusionato nella storia, poco lineare e con enormi buchi di sceneggiatura che spiazzano lo spettatore. Ad esempio c'è il personaggio di Gordon Mitchell (poco più di una comparsata) che Thompson incontra nel deserto, questi è stato ferito alle mani è parla della sua imminente vendetta, ma poi il film finisce e di quest'ultimo non se ne sa più niente. George Martin è bravo nelle scene d'azione, ma più come stuntman che come attore. Anche il resto del cast non sembra essere nel pieno della forma. Il personaggio di Pedro Sanchez ad esempio ride quasi per l'intero film, finchè alla fine gli sparano e muore. Anche il personaggio di Thompson è poco chiaro, è un esperto d'armi ma va in giro disarmato. L'unica sua sparatoria è quella nel finale con una mitragliatrice di sua invenzione che sembra più una vecchia macchina fotografica che una vera mitragliatrice. Poi il finale è il trionfo della stupidità. C'è una visita guidata per le famigliole tipo a Louvre, però nel Pentagono (?!). Tra le tante c'è anche la foto di Thompson accanto a quella del Generale Sheridan, la guida dice al visitatore: "Di quest'uomo non si sa nulla... Si sa solo che si chiamava Thompson ed era uno stretto collaboratore del Generale Sheridan!. Ma la domanda quindi è: se non si sa nulla di questo Thompson perchè il Pentagono ha incorniciato la sua foto? Ma sopratutto che cosa c'entra tutto questo con l'intero film? Mah!. Forse il riferimento del regista voleva essere quello dell'ideatore del mitra Thompson, ma questi però venne inventato nel 1919 da John Thomas Thompson e non da Ray Elvis Thompson. Resta in pratica un Western girato e montato alla peggio, poco spettacolare e altamente mediocre nella sostanza.

LINK FILM COMPLETO:

NON DISPONIBILE


 

Un sito ideato e creato da AL P.Mangini.
Le immagini (foto, locandine, ecc) presenti in questo sito appartengono ai legittimi proprietari (case di produzione, registi, autori ecc) che ne detengono i diritti di copyright
i testi e i loghi uniti al progetto grafico sono esclusivo di www.spaghettiwesterndatabase.net -
Gli articoli sono di SPAGHETTI WESTERN DATABASE STAFF.

Informativa ai sensi dell’art. 13 D.LGS. 30 giugno 2003 n.196
Il sito non utilizza cookie di profilazione ma solo cookie tecnici ai fini del corretto funzionamento delle pagine di questo sito.
Se accedi a un qualunque elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vuoi saperne di più.
comments powered by Disqus